David Hawkins e La Mappa Della Coscienza

Quando cambi il modo di guardare le cose, le cose che guardi cambiano.

Wayne Dyer

La gente non sembra accorgersi che la loro opinione del mondo è anche una confessione del loro carattere.

Ralph Waldo Emerson

Nel libro “Power versus Force” David Hawkins, che è stato uno psicologo, ma soprattutto un ricercatore della Verità, con la V maiuscola, sostiene che esistono due fattori che influenzano la coscienza umana “Power”, energia positiva, e “Force”, energia negativa.

La mappa della coscienza di David Hawkins descrive 17 diversi livelli di coscienza o campi energetici che sono classificati su una scala logaritmica che va da 20 a 1000. I numeri rappresentano la quantità di energia o forza disponibile nei vari stadi di coscienza, che determina la percezione della presenza o dell’assenza dell’Amore/Dio che viene riflessa nella propria vita.

La Differenza Principale Fra Energia e Forza

La differenza principale fra l’energia e la forza è che l’energia favorisce la vita e la forza ostacola la vita. Il coraggio, che calibra a 200, è il livello che sancisce il passaggio dalla forza all’energia. Tutti i livelli precedenti al coraggio creano forza, mentre, i livelli successivi al coraggio creano energia.

Per farti capire meglio quale sia la differenza fra l’energia e la forza ho creato un elenco con altri 18 aggettivi che dimostrano, con sfumature diverse, la stessa contrapposizione:

L’Energia e La Forza Non Sono Opposti

A prima vista, potrebbe sembrare che l’energia e la forza siano due opposti, in realtà, la forza è solo l’assenza dell’energia, non il suo contrario. L’oscurità non è l’opposto della luce, ma l’assenza della luce. La luce è l’unica cosa che esiste e può manifestarsi in un’infinità di gradazioni. 

Negli stadi inferiori l’amore è rarefatto e individuale, mentre negli stadi superiori è sempre più denso e universale. Prova a pensare alla ragione per cui un ladro commette un furto. Un ladro ruba perché vuole arricchirsi, in altre parole, agisce perché ama sé stesso.

Nonostante sia difficile da comprendere, le sue azioni sono una manifestazione egoica, rarefatta, limitata dell’amore. D’altro canto, l’amore si esprime in maniera densa e universale in figure come Madre Teresa o Ghandi.

Una Mappa Dell’Ego

La mappa della coscienza può essere definita una mappa dell’ego, in cui il livello del coraggio demarca il passaggio dall’egoismo all’altruismo. Negli stadi inferiori della mappa, l’ego e la paura impediscono alla luce di fluire attraverso il prisma della coscienza. Negli stadi superiori, grazie all’assenza dell’ego, la luce risplende senza ostruzioni attraverso il prisma della coscienza.

In altre parole, il sole splende sempre, sono le paure immaginate dalla mente che ostruiscono il passaggio della luce. Di conseguenza, la vera spiritualità consiste nella rimozione degli ostacoli che impediscono il flusso dell’Amore.

Il tuo compito non è quello di cercare l’amore, ma solo di cercare e trovare tutte le barriere che hai costruito dentro di te contro l’amore.

Rumi

Amore Contro Paura

Ora possiamo vedere insieme le differenze principali fra l’energia, a cui mi riferirò con il termine amore, e la forza, a cui mi riferirò con il termine paura. L’amore favorisce la vita, la paura ostacola la vita. La paura è sempre in conflitto, l’amore è sempre in pace. La paura implica la mancanza ed ha sempre bisogno di qualcosa.

L’amore è sufficiente a sé stesso e non ha mai bisogno di nulla, non ha richieste e non ha esigenze. La paura è insaziabile, consuma costantemente energia. L’amore, d’altro canto, è una fonte inesauribile di energia. La paura crea opposizione e divisione le quali danno vita al contrasto. L’amore crea unione e condivisione le quali danno vita alla cooperazione. 

L’amore, la compassione e il perdono creano energia positiva, non sono stati di consapevolezza che causano debolezza, come molti credono. Invece, la paura, la crudeltà e la vendetta creano energia negativa e ciò che è negativo, a lungo andare, implode a causa della sua stessa negatività. È per questa ragione che ogni sistema politico o economico basato sulla paura è destinato a morire.

Mentre ascolterai il resto del video, ti invito a prestare attenzione ai numerosi punti in comune fra la mappa della coscienza e argomenti come le dinamiche a spirale, il sistema dei chakra, il reality transurfing, il buddhismo, il taoismo e via dicendo.

Livello di Energia 20: Vergogna

Ora possiamo iniziare a descrivere i vari livelli di coscienza. La vergogna è il livello di energia che più si avvicina alla morte. L’emozione caratteristica della vergogna è l’umiliazione. In alcuni casi, la pressione che deriva dalla paura del giudizio negativo altrui porta l’individuo a smettere di prendersi cura di sé o, addirittura, a scegliere consapevolmente di porre fine alla propria vita. Le persone che si trovano in questo livello di coscienza, spesso, sono state derise dalla comunità di cui fanno parte.

Alcuni dei pensieri caratteristici della vergogna sono “c’è qualcosa di sbagliato in me”; “sono ripugnante”; “sono inutile”; “sono un buono a nulla”; “non mi merito di essere amato”.

Livello di Energia 30: Senso di Colpa

Il senso di colpa è caratterizzato dall’odio di sé stessi e dal desiderio di distruzione. Infatti, la vita viene percepita unicamente come una fonte di sofferenza che deve essere annientata a qualunque costo. A causa di questa visione negativa della realtà, Dio viene percepito come il nemico dell’uomo.

Livello di Energia 50: Apatia  

L’apatia è lo stato dell’angoscia e della mancanza di speranza in un futuro migliore. Alcuni dei pensieri caratteristici dell’apatia sono: “non posso”; “i miei sforzi sono inutili”; “è impossibile”; “è troppo tardi”; “sono troppo vecchio”; “sono troppo giovane”; “ho già perso”. Pensieri del genere danno vita alla convinzione che non esista nessuna possibilità di migliorare la propria situazione e, di conseguenza, all’inazione.

Livello di Energia 75: Afflizione

L’afflizione è il livello della tristezza, della perdita e dello sconforto. Nell’afflizione la vita assume i colori del rimpianto e della depressione. La tristezza viene considerata una qualità intrinseca dell’esistenza. Il dio dell’afflizione è un dio insensibile alle difficoltà dell’uomo.

Livello di Energia 100: Paura

L’individuo nel campo energetico della paura è ossessionato dalla sicurezza, possessivo, geloso, irrequieto, ansioso e sempre sul chi va là. L’afflizione nutre rimpianti sul passato, invece, la paura prova ansia per il futuro. Nella vita di tutti i giorni la paura viene sperimentata come preoccupazione o panico.

Al livello della paura c’è molta più energia disponibile rispetto ai livelli precedenti. Infatti, la paura è una delle fonti principali delle azioni nella vita di gran parte delle persone sulla terra. Nella paura il mondo è pericoloso e pieno di trappole, si crede che la propria incolumità sia a rischio in qualunque luogo e momento. La mente umana è in grado di percepire un numero di paure illimitate, per questa ragione, la paura può degenerare nella paranoia e in comportamenti di difesa eccessivi.

Livello di Energia 125: Desiderio

Il desiderio si manifesta attraverso la voglia di raggiungere grandi obiettivi e di accumulare beni materiali, nella convinzione che una volta ottenuto l’oggetto dei propri desideri si potrà finalmente essere felici. Le principali forme di desiderio sono la notorietà, il prestigio, la ricchezza e il potere.

Il desiderio si trova in basso nella mappa della coscienza perché contiene ancora in sé il germe della paura. Infatti, quando vogliamo ardentemente qualcosa il nostro stato d’animo interiore è instabile. I pensieri che intratteniamo causano insoddisfazione, impazienza, inquietudine, dubbi e ansia.

Il desiderio può facilmente sfociare nell’ossessione, nella compulsione e nella dipendenza. Infatti, il desiderio è di per sé insaziabile. La soddisfazione per un desiderio realizzato è immediatamente rimpiazzata dall’insoddisfazione per un ulteriore desiderio non ancora materializzato. Questo processo causa frustrazione che, con il passare del tempo, sfocia nella rabbia.

Livello di Energia 150: Rabbia

La rabbia ha limiti evidenti, ma costituisce un grande balzo in avanti, in termini di energia, rispetto alla vergogna, al senso di colpa, e all’apatia. Infatti, dalla rabbia sono nati numerosi movimenti sociali che hanno messo fine a ingiustizie, ineguaglianze e oppressioni.

Tuttavia, il più delle volte, la rabbia si manifesta attraverso il rancore e la vendetta ed è perciò estremamente pericolosa e incontrollabile. Inoltre, la rabbia porta all’odio, il quale ha un effetto distruttivo in tutte le aree della vita umana.

Livello di Energia 175: Orgoglio

L’orgoglio può assumere la forma dell’arroganza, del disprezzo e del sarcasmo. I punti deboli dell’orgoglio sono la chiusura mentale, il rifiuto al confronto e il rifiuto ad ammettere i propri errori. La persona orgogliosa pensa di avere sempre ragione, mentre, gli altri hanno sempre torto. Queste caratteristiche dell’orgoglio rendono la crescita e il cambiamento impossibile.

Livello di Energia 200: Coraggio

Il campo energetico del coraggio è molto importante perché demarca la linea di confine fra l’amore e la paura, fra la forza e l’energia. Tutti i livelli di consapevolezza che precedono il coraggio ostacolano la vita, il coraggio è neutrale, mentre i livelli di consapevolezza successivi al coraggio favoriscono la vita.

A differenza dei livelli precedenti, attraverso il coraggio è possibile affrontare le difficoltà della vita in modo adeguato. I problemi non sono più ostacoli insormontabili, ma sfide da superare, il futuro diventa influenzabile grazie alle proprie azioni perché il mondo offre possibilità illimitate. Nel coraggio, la paura e l’ansia non paralizzano più l’individuo.

Livello di Energia 250: Neutralità

La neutralità è libera dal pregiudizio, comprende che la realtà è composta da infiniti punti di vista, è flessibile e pronta a cambiare idea. Inoltre, permette di mantenere il proprio stato emozionale positivo, nonostante le proprie azioni non diano i risultati sperati. Un esito negativo non viene percepito come un fallimento e non causa frustrazione.

Un individuo nel campo energetico della neutralità che non viene assunto dopo un colloquio di lavoro è in grado di mantenere il suo livello di felicità invariato, perché sa di essere in grado di trovare un altro impiego altrettanto remunerativo. Infatti, la neutralità non si considera più una vittima delle proprie circostanze, e, perciò, costituisce la base della fiducia in sé stessi e della fiducia nelle proprie capacità.

Livello di Energia 310: Buona Volontà

La buona volontà implica la creazione del positivo, diventa possibile raggiungere il successo nei vari aspetti della vita. La buona volontà contribuisce alla crescita e al miglioramento della società, a differenza della neutralità, è entusiasta e attivamente produttiva. L’immagine perfetta della buona volontà è costituita dalle persone che, dopo un disastro naturale, iniziano subito a ricostruire ciò che è andato perso.

Livello di Energia 350: Accettazione

La caratteristica principale dell’accettazione è la comprensione che l’individuo ha la possibilità di controllare il proprio stato di felicità, nonostante gli eventi negativi della vita. Nessuna situazione esterna ha la capacità di influenzare la propria felicità, l’amore non viene donato oppure sottratto da qualcuno, piuttosto viene generato dal proprio stato di consapevolezza interiore.

L’accettazione non è passività, la passività è un sintomo dell’apatia. L’accettazione dà vita alla calma, all’equilibrio e all’equanimità. L’accettazione non è interessata a determinare chi ha ragione o torto, piuttosto si concentra a trovare soluzioni adeguate per risolvere i problemi che deve affrontare.

Le difficoltà diventano opportunità. Per esempio, un individuo al livello dell’accettazione che viene ingiustamente incarcerato, invece di disperarsi, potrebbe decidere di iniziare a studiare, a scrivere un romanzo, o la propria autobiografia, come nel caso di Nelson Mandela.

Tutto può essere tolto ad un uomo ad eccezione di una cosa: l’ultima delle libertà umane – poter scegliere il proprio atteggiamento in ogni determinata situazione.

Viktor Frankl

Livello di Energia 400: Ragione

La ragione è il livello della medicina, della scienza e della filosofia. La conoscenza e l’educazione assumono ruoli di vitale importanza. La ragione è rappresentata dai grandi pensatori della nostra civiltà come Newton, Einstein o Darwin.

Paradossalmente, la ragione costituisce uno dei maggiori ostacoli al raggiungimento dei campi energetici successivi, i quali non possono essere dimostrati in maniera simbolica, ma possono solo essere conosciuti direttamente attraverso il cuore. A causa dell’incapacità di ammettere i limiti della ragione, David Hawkins sostiene che solamente il 4% della popolazione è in grado di accedere ai livelli successivi.

Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce.

Blaise Pascal

Livello di Energia 500: Amore

“L’amore è incondizionato, immutabile e permanente. L’amore è costante perché la sua fonte, all’interno della persona che ama, non è dipendente da condizioni esterne. L’amore è uno stato dell’essere. È un modo di relazionarsi al mondo che comprende il perdono, il sostegno e la compassione. L’amore non è intellettuale e non nasce dalla mente. L’amore nasce dal cuore. L’amore ha la capacità di sollevare gli altri e di raggiungere grandi traguardi grazie alla purezza delle sue motivazioni.”

Il campo di energia dell’Amore non ha a che fare con il desiderio, l’attaccamento, la possessività, il controllo, la gelosia e la dipendenza, in altre parole, con il sentimentalismo che il mondo comunemente definisce amore.

Questo tipo di amore, se così volgiamo definirlo, è l’amore con la lettera minuscola. Infatti, una relazione basata sulla dipendenza è, in realtà, una relazione basata sulla paura, sui livelli di coscienza precedenti al coraggio. Se l’amore non ti fa sentire bene non è Amore, ma paura mascherata da Amore.

L’amore è pronto ad accoglie a braccia aperte perché riconosce nell’altro sé stesso. L’amore è consapevole della benevolenza intrinseca della vita, in tutte le sue espressioni, e si concentra a creare il positivo. Non usa la violenza per superare la negatività, piuttosto, le dona un nuovo significato.

Livello di Energia 540: Gioia

Quando l’Amore raggiunge un livello universale, una gioia imperturbabile colora lo stato d’animo interiore. La gioia è senza motivo, non dipende da nessun fattore esterno, e si manifesta in ogni momento della vita. Al livello della gioia non ci si preoccupa più dei propri problemi, piuttosto si mira ad elevare lo stato di coscienza del resto dell’umanità.

Grazie alla stabilità del proprio stato d’animo è possibile perseverare nell’affrontare enormi difficoltà senza perdere la pazienza e mantenendo un’attitudine positiva. L’individuo in questo stato di coscienza è in grado di infondere amore e pace negli altri attraverso la sua sola presenza. La bellezza e la perfezione della realtà vengono percepite in tutte le sue forme perché l’esistenza è l’espressione dell’amore di Dio nei confronti della realtà.

La vita accade senza sforzo, gli eventi si dispiegano in modo tale da favorire la realizzazione dei propri obiettivi. La volontà dell’individuo si fonde con la volontà divina e ciò che viene normalmente definito miracoloso, diventa ordinario.

Imparai questo, almeno, dal mio esperimento: che se uno avanza fiducioso nella direzione dei suoi sogni, e cerca di vivere la vita che s’è immaginato, incontrerà un inatteso successo nelle ore comuni. Si lascerà qualcosa alle spalle, passerà un confine invisibile; leggi nuove, universali e più libere cominceranno a stabilirsi dentro e intorno a lui; oppure le leggi vecchie saranno estese interpretate in suo favore in senso più ampio. Così egli vivrà con la licenza di un più alto ordine di esseri. In proporzione a quanto egli semplifica la sua vita, le leggi dell’universo gli appariranno meno complesse, e la solitudine non sarà tale, né la povertà sarà povertà, né la debolezza debolezza.

Thoreau

Livello di Energia 600: Pace

Nel campo energetico della pace la distinzione fra il soggetto e l’oggetto scompare, l’io diventa l’Io con la lettera maiuscola, la propria identità diventa infinità. L’individuo che osserva è allo stesso tempo ciò che osserva. La realtà è infinitamente interconnessa.

Livello di Energia 700-1,000 Illuminazione

L’illuminazione è il livello di Gesù, Buddha, Lao-Tzu, Ramana Maharshi, Nisargadatta Maharaj e tutte le altre grandi figure spirituali della storia. Gli individui in questo campo energetico influenzano per millenni l’umanità attraverso la loro vita e i loro insegnamenti.

L’illuminazione è il livello massimo di consapevolezza raggiungibile dall’uomo. Che cos’è l’illuminazione? L’illuminazione non è altro che l’esperienza diretta del paradiso nel momento presente, della realtà come espressione eterna ed infinita di Dio.

La possibilità della morte e della non-esistenza non sono più concepibili. Ogni forma di paura non ha più spazio nel cuore di un individuo del genere perché l’immortalità dell’anima è percepita in modo diretto. La morte del corpo non corrisponde più alla morte dell’io, la Vita è presente ovunque ed in ogni momento perché la Vita, con la V maiuscola, in altre parole, Dio non ha opposti, Dio è ciò che è, la realtà ultima.

Come Utilizzare La Mappa Della Coscienza

La mappa della coscienza ha un valore inestimabile perché attraverso il suo studio puoi imparare a riconoscere il tuo livello di energia e diventare consapevole della possibilità di cambiare le lenti attraverso cui percepisci il mondo.

Infatti, il rischio più grande dei livelli inferiori di coscienza è credere che non esista una via d’uscita dalla propria situazione. 

L’insegnamento più importante che tu possa imparare da questo video è che quando cambi il tuo stato di consapevolezza la tua percezione della realtà cambia con esso. I colori della realtà che percepisci vengono definiti dalla quantità di energia in grado di fluire al tuo interno.

La realtà non definisce il tuo stato interiore è il tuo stato interiore che definisce il colore della tua realtà.

Il tuo livello di coscienza determina la tua visione della vita e di Dio, determina i tuoi pensieri, le tue emozioni e le tue azioni, in poche parole, il tuo livello di coscienza è il tuo destino.

Ogni cosa si trova dove è a causa di ciò che è. Ogni cosa diventa la realizzazione della sua stessa essenza.

David Hawkins

La vita è uno specchio che riflette esattamente ciò che sei, ciò vuol dire che la realtà che percepisce una persona attraverso gli occhi della vergogna è completamente diversa dalla realtà che percepisce una persona attraverso gli occhi del coraggio.

Come Migliorare Il Proprio Livello Di Coscienza

Tutti i livelli al di sotto del coraggio sono causati da varie manifestazioni della credenza “la mia felicità proviene da qualcosa all’esterno di me stesso”. Questo pensiero provoca impotenza e rassegnazione.

Per questa ragione, l’atteggiamento più importante che facilità l’evoluzione della coscienza è l’apertura della mente alla possibilità che le proprie convinzioni possano essere sbagliate o, perlomeno, parziali.

I miglioramenti del proprio livello di coscienza sono sempre preceduti dall’abbandono del pensiero “Io so” per il semplice fatto che la luce non può entrare in una mente chiusa.

Di conseguenza, la chiave per superare i livelli di coscienza inferiori e raggiungere il coraggio, dove iniziamo a provare gli stati di energia che ognuno di noi vuole provare, è mettere in dubbio i propri pensieri negativi e le proprie paure attraverso domande del tipo:

  • Questo pensiero è davvero reale?
  • Come faccio a sapere che è vero?
  • Quali sono le prove che ne dimostrano la verità?
  • Quali sono le prove che ne dimostrano la falsità?
  • Sono in grado di pensare a momenti in cui non è stato vero?
  • Questo pensiero mi aiuta o mi fa del male?
  • Chi sarei se mi liberassi di questo pensiero?
  • Cosa potrei fare se fossi in grado di liberarmi di questo pensiero?
  • Sono in grado di lasciare andare questo pensiero?
  • Qual è la cosa peggiore che potrebbe succedere se lo lasciassi andare?

Ricorda che, nella gran parte dei casi, il miglioramento del proprio livello di coscienza avviene gradualmente, ciò significa cercare di intrattenere pensieri un pochino migliori rispetto al campo energetico in cui ti trovi.

È più facile per una persona che prova paura, passare dalla paura al desiderio, e poi attraverso i successivi livelli, piuttosto che dalla paura al coraggio. Per esempio, se hai paura di cambiare lavoro potresti pensare agli aspetti positivi che otterrai dal nuovo impiego, così facendo darai vita al desiderio dal quale sarà più facile agire e muoversi verso il coraggio.

Mappa Della Coscienza Umana: Rispondo Alle Vostre Domande

“Il livello di coscienza è permanente e progressivo?”

Lo stato di coscienza può variare non è statico, tuttavia ognuno di noi ha un determinato intervallo di energia di cui fa maggiormente esperienza.

Il tuo stato interiore cambia a seconda del modo in cui interpreti gli eventi della tua vita che a sua volta è influenzato dalle tue credenze più profonde.

Per esempio, se sei riuscito ad arrivare a provare coraggio, ma hai ancora un’infinità di pensieri negativi, alle prime difficoltà che incontrerai, cadrai nuovamente nei livelli di energia inferiori.

Le credenze negative irrisolte, sono delle corde, a cui sei connesso, che nonostante i tuoi sforzi, continuano a tirarti verso il basso.

Ognuno di noi ha delle particolari credenze negative nei vari aspetti della vita, che sono causate dai diversi traumi che abbiamo vissuto. Analizzando la tua vita, scoprirai che spesso sono sempre le stesse situazioni, anche se si manifestano sotto forme diverse, che ti fanno perdere il tuo equilibrio interiore e che scatenano il tuo corpo di dolore.

Diciamo che nel tuo caso potresti credere di non meritare di essere amato. Questa tua credenza continuerà a manifestarsi nella tua vita finché non l’avrai risolta, finché non ti sarai liberato dalla presa di questa determinata corda.  

Prova a immaginare i traumi che hai vissuto e che non riesci a superare come delle ferite sulla tua anima da cui continui a perdere energia. Il karma è il ripetersi delle stesse situazioni attraverso cui hai la possibilità di diventare consapevole dell’esistenza delle ferite, così da poter prendertene cura.

Per essere in grado di fare esperienza dei livelli di coscienza che seguono il coraggio, in modo stabile, bisogna liberarsi dalle credenze negative che ci tirano verso il basso. In realtà, la parola liberarsi non è propriamente giusta.

Infatti, sei tu che hai la presa sulla corda, non esiste nessun nodo che ti lega alla corda, puoi scegliere di aprire la mano e lasciar andare la corda in qualunque momento.

“Il livello di coscienza può variare nei confronti dei diversi aspetti della vita?”

Il tuo livello di coscienza è diverso nei confronti dei vari ambiti della vita, magari provi buona volontà nel lavoro, ma paura nelle relazioni sociali.

Oppure provi orgoglio nelle tue capacità, ma vergogna del tuo aspetto fisico. Come puoi ben immaginare, queste disuguaglianze, non ti permettono di vivere al meglio.

Perciò, l’intervallo di energia di cui fai più esperienza è influenzato dall’interazione del livello di coscienza con cui percepisci i vari ambiti della tua vita.

Per essere in grado di equilibrare e di migliorare permanente il tuo livello di energia devi lasciar andare le credenze negative, le corde, che continui a stringere e che ti riportano puntualmente verso il basso.

“Secondo te, il ‘desiderio’ descritto nella mappa della coscienza come qualcosa di negativo, va in contrapposizione con il ‘desiderio ardente’ di cui parla Napoleon Hill?”

Il desiderio ardente di cui parla Napoleon Hill, non va in contrapposizione con la mappa della coscienza. Tuttavia, quando il desiderio che provi nasconde la paura, incontrerai delle resistenze nelle tue azioni perché stai agendo attraverso la forza.

Se il raggiungimento o meno del tuo obiettivo influenza il tuo stato interiore, puoi essere sicuro che il tuo desiderio è una forma di paura.

Le nostre azioni per essere efficaci devono essere prive dall’attaccamento al risultato delle azioni.

È tuo dovere e competenza solo l’agire, ma che questo non sia motivato dal desiderio dei frutti dell’azione. E non sorga neanche in te l’adesione al non agire.

Krishna

Se vuoi approfondire questo argomento, guarda la mia recensione della Bhagavad Gita e i miei video sul Reality Transurfing.

Perché La Mappa Della Coscienza è Così Importante?

  • La ragione per cui la mappa della coscienza è così importante è che ti permette di riconoscere il tuo stato interiore. Prima che la studiassi, quando vivevo un momento negativo sapevo solo di non sentirmi bene. Ora, invece, so esattamente identificare le mie emozioni, ciò mi permette di capire le ragioni per cui provo ciò che provo. Diventare consapevole del proprio stato interiore è il primo passo per essere in grado di migliorarlo.
  • Inoltre, ho realizzato, in modo diretto, che i pensieri che intrattengo hanno una determinata carica energetica. Il pensiero “Non ho nessuna speranza” ha una carica energetica chiaramente diverso dal pensiero “Sono in grado di cambiare il mio futuro.” Quando mi viene in mente un pensiero negativo percepisco l’influenza che questo pensiero ha sul mio stato interiore. Questa consapevolezza mi permette di effettuare una sorta di operazione chirurgica sulla mia mente e di liberarmi di quei pensieri che tendono a trascinarmi nei livelli inferiori di energia.
  • La mappa della coscienza può essere applicata per riconoscere il livello di energia di libri, canzoni, poesie, luoghi, cibi e così via. Per esempio, è ovvio che leggere il discorso della montagna di Gesù influenzerà la tua coscienza in maniera diversa dal leggere il “Mein Kampf” di Hitler.

    Oppure, l’inno alla gioia ha una carica energetica diversa rispetto ad una canzone rap che esalta il consumismo. Infatti, le creazioni dell’uomo riflettono il livello di coscienza dei rispettivi autori. Anche i luoghi hanno una propria carica energetica, sono sicuro che anche a te è capitato di visitare posti come Stonehange, la cappella sistina o l’acropoli di Atene e di essere invaso da un profondo senso di calma e tranquillità.

    Ciò a cui esponiamo la nostra coscienza influenza il nostro livello di energia, perciò se sei giù di morale non è un’ottima idea ascoltare costantemente musica negativa o continuare a mangiare cibo spazzatura.

    Il modo migliore per riconoscere se qualcosa ti influenza in modo positivo o negativo è chiederti, se il libro che stai leggendo, la canzone che stai ascoltando o il cibo che stai mangiando favorisce od ostacola la vita, che ti ricordo è la differenza principale fra l’energia e la forza.