Non è un mistero che io segua Leo Gura e lo consideri un genio contemporaneo. Se ancora non segui i suoi contenuti, ti consiglio altamente di iniziare a farlo. In questa newsletter troverai i miei appunti sulla sua serie di video in cui discute le lacune della scienza. La comprensione dei limiti della scienza è di vitale importanze per qualunque persona consideri la razionalità come fine ultimo dello sviluppo umano. Non utilizzare le informazioni che troverai di seguito per giustificare le tue teorie complottistiche o demonizzare la scienza.

Decostruire il Mito Della Scienza Parte 1

  • La scienza è colma di corruzione ed errori epistemologici.
  • Quando una persona che fa parte di un’istituzione, critica l’organizzazione dell’associazione stessa, viene chiamato eretico.
  • Considera la possibilità che la scienza non equivalga alla verità assoluta.
  • Il successo pratico della scienza è ciò che la rende più pericolosa della religione: gli inganni peggiori non sono quelli che sono completamente falsi, ma quelli che contengono una parte di verità.
  • Il successo della scienza l’ha resa arrogante, crediamo di comprendere il 99% della realtà.
  • Quando la tua identità dipende da una visione del mondo, fai di tutto per difenderla, anche se esistono prove evidenti che dimostrano i suoi limiti.

Convinzioni errate a proposito della scienza:

  1. La scienza è una raccolta di verità oggettive.
  2. La scienza equivale alla verità perché funziona.
  3. C’è una chiara distinzione fra scienza e religione.
  4. La scienza è l’opposto della religione e perciò non può essere un’ideologia e non può avere gli stessi problemi epistemologici della religione.
  5. La scienza non è basata su credenze o autorità.
  6. La scienza è immune dai problemi dell’ego.
  7. Gli scienziati comprendono ciò che la scienza è.
  8. La scienza è immune da errori perché ignora le emozioni, i sentimenti, la psicologia e l’esperienza in prima persona.
  9. Se una cosa è vera, può essere provata dalla scienza.
  10. La ragione e la logica sono esclusive della scienza.
  11. La ragione e la logica sono oggettivamente vere.
  12. Il metodo scientifico ci può portare alla verità oggettiva.
  13. Non ci sono dispute fra scienziati sul metodo scientifico.
  14. La scienza non commette gravi errori, a differenza della religione.
  15. La scienza è pronta a riconoscere i propri errori.
  16. La scienza è immune dall’autoinganno e dalle influenze storiche e psicologiche.
  17. La scienza ricerca la verità.
  18. La matematica è oggettivamente vera.
  19. La scienza dimostra l’esistenza di una realtà esterna materiale.
  20. La scienza dimostra l’esistenza di altri esseri all’infuori di te stesso.
  21. La scienza prova l’esistenza di oggetti fisici.
  22. La scienza dimostra l’esistenza di un io personale.
  23. La scienza dimostra che tu sei il tuo corpo.
  24. La prova è una realtà soggettiva e non relativistica.
  25. La scienza non ha contraddizioni all’interno di se stessa.
  26. La scienza ha smascherato la spiritualità, il misticismo, il paranormale, le abilità psichiche e Dio.
  27. La scienza è indipendente dalla cultura, dal linguaggio e dalla mente umana.
  28. La scienza non è corrotta dal capitalismo.
  • Nel corso della storia la scienza ha commesso vari errori, come puoi essere così sicuro che non accado lo stesso in questo momento?
  • È impossibile validare il metodo scientifico come metodo di ricerca della verità.
  • La scienza è un’invenzione dell’uomo, come puoi essere certo che l’uomo abbia scelto bene cosa costituisce la ricerca valida e la ricerca invalida?
  • La scienza cerca di comprendere l’universo e la natura. La domanda a questo punto è quali sono i modi validi di investigare la realtà?
  • Questa è una lista di possibili modi per investigare la realtà: meditazione; contemplazione; sciamanesimo; voodoo; leggere le foglie del tè; credenze; stregoneria; gossip dei tuoi vicini; speculazione; deduzione logica; ragione; analisi di presagi; sogni; visioni; esperienza diretta; alchimia; frenologia; yoga; scritture; lettura di libri sacri; storie dei tuoi antenati; proiezione astrale; sacrificio animale; libri; ricerca su internet; microscopi; radar; raggi x; interviste; ricerche; analisi statistiche; questionari e mappe. Come fai a sapere quali di questi metodi di ricerca è valido?
  • Uno sciamano è uno scienziato.
  • Il problema della scienza è che vuole costruire un metodo scientifico monolitico, scartando tutti i metodi diversi per arrivare alla verità.
  • I risultati che la scienza deriva influenzano la nostra cultura, il modo di vedere il mondo, il ruolo che abbiamo nell’universo, anche se nessuno di noi ha mai fatto un singolo esperimento scientifico.
  • Come fai a sapere che la stregoneria non costituisca un metodo valido di fare scienza? Per poter dire che la stregoneria non è un metodo valido di fare scienza, dovresti prima metterla in pratica, perché è proprio su questo principio che si basa la scienza.
  • Perché per mettere in pratica la magia non vuoi studiare per 12 anni e invece per mettere in pratica un esperimento scientifico sei disposto a farlo?
  • Esistono infiniti metodi per acquisire la conoscenza.
  • Distinguere la verità dal falso non è assolutamente ovvio.
  • Se sei la prima persona al mondo, non puoi sapere quale metodo è valido e quale metodo non è valido.
  • Se sostieni che la meditazione o le sostanze enteogeniche non siano un metodo valido per praticare la scienza, stai commettendo lo stesso errore dei religiosi cristiani che non volevano usare il telescopio per confermare le teorie di Galileo.
  • La capacità della mente umana di negare le prove è infinità, tutto ciò che devi fare è negare il metodo che dà vita alle prove.
  • Se scopro qualcosa che contraddice la tua visione del mondo, tutto ciò che devi fare è screditare il mio metodo di ricerca.
  • Lo spirito della scienza è investigare la realtà con apertura mentale e in maniera empirica: niente è conoscibile a priori, tutto ciò crediamo a proposito della natura viene testato, qualunque risultato che i nostri esperimenti rivelano deve essere accettato, nonostante vada contro le nostre credenze.
  • Per essere in grado di sapere che il tuo metodo scientifico possa spiegare ogni fenomeno, dovresti conoscere l’intero universo.
  • Apertura mentale e neutralità sono fondamentali nel mettere in pratica l’investigazione scientifica e, a differenza di quanto tu possa credere, la gran parte degli scienziati non è neutrale e non ha apertura mentale.
  • La scienza moderna parte dal presupposto che la realtà sia materiale, anche se non lo ha mai dimostrato. La scienza crede nella superstizione del materialismo, proprio come un fanatico religioso crede in Dio.
  • La tua fede nel metodo scientifico non è il prodotto di rigorosa ricerca e validazione, perciò non è scientifico.
  • Non puoi usare il metodo scientifico per validare la scienza, è un ragionamento circolare.
  • Dire a uno scienziato di mettere in discussione il metodo scientifico equivale a dire a un fondamentalista musulmano di studiare la religione cristiana, o un altro metodo di ricerca della verità.
  • È impossibile distinguere a priori la scienza dalla pseudoscienza, se fossi in grado di farlo conosceresti tutte le leggi dell’universo e non avresti più bisogno della scienza.
  • Ciò che chiami scienza non è davvero scienza.
  • Chiunque abbia mai creduto a cose false aveva ottime ragioni per farlo, come puoi fidarti della logica e della ragione? Ciò che consideri razionale dipende dalla cultura in cui sei nato.
  • Ciò che ha fatto evolvere la società fino al nostro livello, non è ciò che farà evolvere la società al livello successivo.
  • La scienza è un insieme di idee, che si validano a vicende in una rete complessa di idee.
  • Tutti i più grandi scienziati della storia hanno dimostrato che i paradigmi della loro epoca erano sbagliati.

Decostruire il Mito Della Scienza Parte 2

  • La tua mente è in grado di screditare ogni nuova informazione o prova che va contro la tua visione attuale del mondo.
  • Mettere in discussione la scienza è pericoloso, ma non metterla in discussione è ancor più pericoloso.
  • La scienza non si migliora da sola, si migliora solo quando le persone che la costituiscono al mettono in discussione.
  • L’utilità di qualcosa non è una dimostrazione della sua verità.
  • Senza le spiegazioni della scienza la tua realtà soggettiva non avrebbe significato.
  • La verità non è necessariamente pratica o utile.
  • I simboli della scienza non possono dimostrare l’esistenza della verità.
  • Non esiste un solo modo scientifico di analizzare la realtà.
  • La scienza non è soltanto osservazione di dati. Se io affermo di aver visto uno gnomo, ammetterai che gli gnomi esistono? La mia affermazione è osservazione di dati. Quante prove dovrei portarti per convincerti dell’esistenza degli gnomi? L’osservazione di dati è completamente relativistica, non esiste uno standard oggettivo.
  • Ciò che affermi essere reale è semplicemente ciò che convalida la tua visione attuale della realtà.
  • Il problema delle anomalie: quanti esperimenti sono necessari per mettere in discussione la teoria che consideravi valida?
  • Il problema della ricontestualizzazione: i fatti hanno senso solo all’interno di un contesto, non hanno significato fuori da un contesto. Quando allarghi il contesto di fatti, il significato dei fatti stessi cambia.
  • Il problema dell’entanglement: la realtà è un evento singolo, lo scienziato fa parte della realtà e perciò influenza i risultati che ottiene dai suoi esperimenti. Studiare la realtà è come fare un’operazione chirurgica su te stesso.
  • Le propensioni metodologiche che hai, ti impediscono di vedere specifiche porzioni della realtà.
  • La scienza si è allontanata troppo dalla filosofia.
  • Tutte le verità scientifiche sono relative alla cultura, alla società, alle categorie mentali, i tuoi paradigmi, gli strumenti che usi, la tua neurologia, la tua percezione.
  • Il nemico principale della verità sono le credenze, e la scienza è al 99% credenze e autorità. La scienza è uno schema piramidale basato su credenze. La scienza è un’indottrinazione. La revisione paritaria è il simbolo dell’ego collettivo e del ragionamento circolare. Non puoi ottenere la verità chiedendo a qualcun altro.
  • La scienza non è indipendente dal meccanismo di sopravvivenza dell’identità e dai giochi egoici.
  • Il movimento scientifico non è interessato a individuare la verità, è interessato a preservare il suo status quo.
  • Immagina quante scoperte potrebbero essere fatte, se i fondi fossero diretti anche allo studio di eventi che non rientrano nei paradigmi degli scienziati.
  • La Scienza sta diventando troppo specializzata.
  • Secondo la scienza, deve essere possibile falsificare ogni teoria. Il fatto è che non sai cosa può essere provato e cosa no.
  • La scienza nega l’esistenza dell’infinito. Ci sono delle verità che si nascondono fuori dalle possibilità limitate di dimostrazione attuale. Il metodo scientifico non può analizzare la realtà in maniera scrupolosa, perché il metodo scientifico è finito e la realtà è infinita.
  • Ci saranno sempre cose nella realtà che sono vere ma non possono essere provate (teoremi di incompletezza di Kurt Gödel)

Decostruire il Mito Della Scienza Parte 3

  • “Il giorno in cui la scienza inizierà a studiare i fenomeni non fisici, farà più progressi in un decennio che in tutti i secoli precedenti.” – Nikola Tesla
  • Per favore, non usare tutto ciò che ho detto per credere a cose che non hanno base scientifica o a teorie complottiste.
  • Prima di mettere in discussione la scienza metti in discussione tutte le altre cose in cui credi.
  • La scienza è dipendente dal linguaggio, è impossibile fare scienza senza il linguaggio. I limiti del linguaggio posso diventare i limiti che imponi sulla natura. Il linguaggio separa la natura.
  • La mappa non è il territorio. Le rappresentazioni simboliche della scienza non corrispondono alla natura di per sé. “Migliore è il modello, più grande è il problema.” Una volte che le tue mappe della realtà diventano accurate, ti dimentichi che sono solo mappe.
  • La scienza non risponde alla domanda principale di cosa sia qualunque cosa (dovrebbe ammettere che tutto è consapevolezza.) la scienza non può dirti cosa sia una cosa, può solo dirti come una cosa si comporta.
  • Per validare ogni affermazione scientifica è necessario che tu adotti il mio metodo, non il tuo. Se io ti dico che Dio esiste e per conoscerlo hai bisogno di infilarti un dito nel sedere, solo dopo averlo fatto, mi puoi dire che ti ho detto una stronzata, non prima.
  • Non puoi giudicare il mio metodo prima di averlo provato, questa è solo ignoranza e dogma.
  • Il termine paranormale è un termine relativo, se fra 100 anni scopriremo un metodo scientifico per osservare i fantasmi, i fantasmi smetteranno di essere paranormali.
  • Quando uno scienziato dice che qualcosa è paranormale, sta dicendo che quel fenomeno è fuori dal consenso della scienza e che non può essere vero, perché il nostro paradigma impedisce a quella cosa di esistere.
  • Non puoi presumere a priori ciò che è pseudoscienza.
  • Non c’è nessuna distinzione fra tecnologia e magia, la tecnologia è soltanto magia che comprendi come funziona, così la chiami tecnologia. Ciò che chiamiamo magia è soltanto un aspetto della realtà che non sappiamo come spiegare.
  • La scienza non comprende cosa sia il soggettivo e l’oggettivo. Fa finta che sia oggettiva ma in realtà tutta la scienza accade nella tua mente e perciò è soggettiva.
  • La scienza non comprende ciò che è la consapevolezza. Questo è un grande problema perché la consapevolezza è il mattone fondamentale della realtà.
  • La scienza non ammette che essa è relativa alla neurologia umana. Tutte le più grandi scoperte umane non sono uno studio della realtà esterna, ma della neurologia umana.
  • La scienza è autoreferenziale, perché la scienza cerca di spiegare la realtà di cui ovviamente fa parte. La percezione è un effetto del cervello, ma anche il cervello è una percezione. L’idea che il mondo è costituito da atomi e stringhe o qualunque altra cosa è solo un pensiero.
  • La scienza è immaginaria.
  • La scienza dipende dal tuo stato di consapevolezza, quando cambi il tuo stato di consapevolezza, cambia anche la scienza.
  • Esistono infiniti stati di consapevolezza e nella tua vita hai fatto esperienza soltanto di pochi stati di consapevolezza.
  • La scienza è incline a demistificare la realtà. Tuttavia la realtà è fondamentalmente mistica.
  • La scienza commette più errori della religione, basta studiare la storia della scienza.

Contraddizioni della scienza:

  1. La scienza dice che il cervello genera tutte le percezioni, ma il cervello che cos’è?
  2. La scienza critica le credenze, ma il 99% della scienza sono soltanto credenze.
  3. La scienza accusa la religione di indottrinazione e appello all’autorità ma la scienza è indottrinazione e appello all’autorità.
  4. La scienza dichiara di essere indipendente dalla cultura umana, ma tuttavia la scienza può esistere solo come cultura.
  5. La scienza richiede prova ma non può dimostrare l’esistenza di un mondo esterno, degli altri, dell’identità e della morte.
  6. La scienza pretende delle prove, ma non può dimostrare la sua metodologia.
  7. La scienza dichiara di essere il miglior metodo per dimostrare la verità, ma questo non può essere provato.
  8. La scienza dovrebbe essere oggettiva, ma è ovviamente costituita da persone che hanno un ego che vuole sopravvivere.
  9. La scienza nega gli eventi soggettivi, ma la scienza è di per sé soggettiva.
  10. La scienza afferma che la consapevolezza sia un’illusione, ma la scienza accade all’interno della consapevolezza.
  11. La scienza afferma che la matematica sia oggettiva, ma in realtà è relativa e soggettiva.
  12. La scienza richiede prove logiche formali, ma le grandi scoperte sono fatte attraverso l’intuizione. Le prove posso essere dimostrate dopo molto tempo.
  13. La scienza demonizza la fede, ma in molti suoi aspetti richiede fede.
  14. La scienza critica la religione per basarsi sulle autorità, ma ignora nuove scoperte perché non provengono da scienziati abbastanza reputabili. Ogni volta che una nuova scoperta viene rigettata perché non proviene da una fonte riconosciuta, questo è basarsi sulle autorità.
  15. La scienza si basa sulla ragione, ma la ragione viene usata costantemente per giustificare affermazioni false.
  16. Tutto deve essere provato, ma Kurt Gödel ha dimostrato che è impossibile dimostrare tutto ciò che è vero.
  17. La scienza afferma di essere oggettiva, ma la burocrazia, per coltivare consenso, è un’attività politica e soggettiva. Come può la scienza essere oggettiva, se le università sono profondamente politiche e la loro priorità è la sopravvivenza dell’istituzione, invece che la verità?
  18. La scienza afferma di essere aperta al cambiamento ma quando gravi errori nell’epistemologia della scienza vengono dimostrati, queste affermazioni vengono aspramente rigettate. E le persone che dimostrano questi errori vengono demonizzate.
  19. La scienza afferma di essere libera dalla metafisica, ma si basa su affermazioni materialistiche e realistiche che non sono state provate.
  20. La scienza dichiara di essere pragmatica ma allo stesso tempo vuole dichiarare di essere l’apice della verità nella cultura.
  21. La scienza dichiara di essere aperta mentalmente, ma allo stesso tempo rigetta qualunque metodo che non accetta come pseudoscienza.
  22. La scienza dichiara che dio e la spiritualità non sono scientifici ma il materialismo e il realismo non sono scientifici.
  23. La scienza dichiara di essere oggettivamente vera perché funziona, ma non permette ad altri punti di vista che funzionano lo stesso livello di verità.
  24. La scienza critica la religione sul fatto di essersi sbagliata nel corso della storia, ma la scienza si è sbagliata più della religione. La scienza permette a se stessa di evolversi, ma non permette alle altre visioni del mondo di evolversi.
  25. La scienza critica la religione perché uccide milioni di persone, ma la scienza fa altrettanto.
  26. La scienza assume che l’universo non è intelligente, ma allo stesso tempo afferma che gli uomini siano intelligenti. Le strisce su una zebra posso essere bianche, ma la zebra non può essere bianca.
  27. La scienza giustifica se stessa con la logica, ma la logica funziona solo presupponendo delle premesse vere.

Errori della scienza:

  1. La realtà non è materiale come afferma la scienza.
  2. La medicina occidentale è ancora nel medioevo.
  3. La scienza non comprende cos’è la percezione.
  4. La scienza non comprende gli psichedelici.
  5. La contraddizione non è un errore.
  6. La scienza non comprende la relatività della verità.
  7. La scienza nega l’esistenza dei fenomeni paranormali.
  8. La scienza si sbaglia a proposito del misticismo.
  9. La scienza non sa cosa sia la vita e non sa cosa sia la morte.
  10. La scienza nega l’esistenza dell’infinito e di Dio.
  11. La scienza non comprende che cosa sia l’amore.
  12. L’evoluzione non è casuale, è un processo intelligente.
  13. La realtà non può essere una simulazione.