Tutti abbiamo sentito, sin troppe volte, frasi del tipo “non mollare mai!” In alcune situazioni, però, questo consiglio è il peggior consiglio che si possa seguire. In realtà, abbandonare un progetto destinato a fallire è una delle scelte più intelligenti che una persona possa fare.

Il tempo è una delle nostre risorse più preziose. Perciò, riuscire a distinguere un obiettivo impossibile da realizzare da un obiettivo alla nostra portata è una delle abilità più importanti che possiamo imparare. Infatti, come disse Albert Einstein “Follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi.”

Quando abbandoniamo ciò che ci è impossibile realizzare, creiamo l’opportunità per iniziare a lavorare su ciò che invece possiamo davvero raggiungere. Se lo facciamo nella situazione e al momento opportuno mollare non è qualcosa di cui dobbiamo vergognarci, ma qualcosa di cui dobbiamo essere fieri perché abbiamo avuto il coraggio di prendere una decisione difficile.

Seth Godin, il famoso autore americano e esperto di marketing, ha individuato tre scenari diversi in cui ci possiamo trovare durante la realizzazione di qualsiasi nostro progetto.

IL FOSSATO

Ti trovi in un fossato quando, dopo aver partecipato alle prime lezioni di golf, e essere migliorato rapidamente, all’improvviso smetti di fare progressi. Il fossato è l’unica situazione nella quale vale la pena continuare a sforzarsi. Infatti, continuando a esercitarti a golf, riuscirai a superare il lasso di tempo in cui non percepisci nessun risultato apparente nella tua pratica.

L’errore che facciamo sin troppo spesso è abbandonare quando ci troviamo in un fossato. Quante volte, io e te, siamo passati da un hobby all’altro, o da un progetto all’altro solo perché non percepivamo dei miglioramenti rapidi?

Questo è uno sbaglio madornale perché ogni volta che cambiamo obiettivo, non appena incontriamo il primo plateau, dobbiamo ricominciare da zero nel raggiungimento del nostro nuovo progetto. Non facciamo altro che buttare all’aria i nostri progressi e il nostro tempo.

Se ti trovi in un fossato, non abbandonare; Puoi scegliere di essere mediocre in molte cose, oppure essere il migliore in poche cose.

IL VICOLO CIECO

Se dopo anni ed anni di sforzi, non ti avvicini nemmeno di un passo al tuo obiettivo è chiaro che ti trovi in un vicolo cieco. In una situazione del genere, non importa quanto tempo tu possa praticare, o quanto impegno tu possa metterci, non riuscirai mai a fare nessun tipo di progresso.

Quando ti ostini a rimanere in un vicolo cieco, non fai altro che sprecare il tuo tempo, le tue energie e le tue risorse. Più tempo passi in un vicolo cieco, meno tempo avrai di dedicarti a ciò che merita davvero la tua attenzione.

È meglio ammettere i propri fallimenti in fretta e voltare pagina, che continuare a sforzarsi di cercare una via d’uscita che non esiste. Un vicolo cieco può essere una relazione destina a morire, un lavoro senza prospettive o un progetto che non ti darà mai i risultati che ti aspetti.

Se ti trovi in un vicolo cieco, la scelta migliore che tu possa fare è mollare il più in fretta possibile fregandotene di chi ti dice “non mollare mai!”.

IL SALTO

Nello scenario del salto, tutto sembra andare bene fino a quando ti ritrovi di fronte a un precipizio che non puoi evitare. Jordan Belfort, il protagonista di “The Wolf Of Wall Street” è un esempio perfetto. Infatti, con il passare del tempo guadagnava sempre di più, ma simultaneamente si avvicinava ad un fallimento assicurato.

Un salto è qualsiasi progetto in cui i vantaggi inizialmente appaiono illimitati, ma che è inesorabilmente destinato a fallire.

Anche in questa situazione, la scelta giusta è ammettere i propri errori e abbandonare il più in fretta possibile.

Nel mondo della crescita personale, molti credono che mollare equivalga a fallire, ma non è così, spesso mollare è la soluzione migliore. Devi mollare, quando ti trovi in un vicolo cieco o in un salto. Devi mollare, quando lavori al raggiungimento di un obiettivo per cui non vale la pena superare il fossato.

Mollare i progetti che non funzionano è essenziale, se vuoi risparmiare il tuo tempo e avere successo il più in fretta possibile.

Un consiglio migliore di “Non mollare mai!” è

“Non mollare mai qualcosa con un grande potenziale a lungo termine, solo perché non riesci ad affrontare le difficoltà del momento.”

Ovvero, non smettere di meditare solo perché ti distrai dopo qualche minuto, non smettere di andare in palestra solo perché è troppo faticoso, non smettere di imparare una nuova lingua solo perché hai problemi con la pronuncia.

Acquista il libro su Amazon.it 
(Comprando il libro tramite il link mi aiuterai a creare altri articoli come questo, Grazie!)

Iscriviti al canale YouTube.

Seguimi su Facebook