COSA INTENDE SETH GODIN CON IL TERMINE “MUCCA VIOLA”?

Non importa se tu sia il CEO di una grande azienda, un piccolo imprenditore od un neolaureato che sta cercando lavoro; se vuoi avere successo, non puoi passare inosservato.

Non è più sufficiente essere mediocri. Infatti, c’è sempre più concorrenza e il mondo è in costantemente cambiamento. Per non passare inosservati, bisogna essere notevoli, straordinari, degni di nota, proprio come una mucca viola in un pascolo di mucche nere.

Per una grande azienda, od un piccolo imprenditore diventare una mucca viola vuol dire creare un prodotto, od un servizio, straordinario, di cui valga la pena parlare.

Infatti, le persone non prestano più attenzione a dei prodotti mediocri, perché c’è una possibilità di scelta sempre maggiore, ma sempre meno tempo a disposizione per scegliere. Eppure, la maggior parte dei business continua a creare, dei prodotti mediocri, sperando di riuscire a venderli grazie ad una grande campagna pubblicitaria.

Invece, un marketing efficace ha come primo obiettivo la creazione di un prodotto, od un servizio, degno di nota. Infatti, è inutile spendere una fortuna per pubblicizzare un’offerta mediocre perché passerà sicuramente inosservata, visto che il mondo è già pieno di offerte mediocri.

UN ESEMPIO DI UNA MUCCA VIOLA

Netflix è un esempio perfetto di una mucca viola. Il loro obiettivo principale è creare dei contenuti straordinari. Infatti, il loro budget per la creazione di contenuti nel 2017 è di circa 6 miliardi di dollari. La loro strategia per acquisire nuovi clienti si basa principalmente sul passaparola.

Io non ho l’abbonamento a Netflix, ma molti dei miei amici continuano a consigliarmelo, perché il servizio che Netflix offre è fantastico. Sono sicuro che anche tu, hai degli amici che te ne hanno già parlato.

Una volta che hai creato un prodotto di cui vale veramente la pena parlare, non devi preoccuparti troppo di pubblicizzarlo, perché un prodotto degno di nota si pubblicizza già da solo.

In questa foto non c’è nessuna mucca viola.

Se vai per la prima volta in un ristorante, dove mangi una pizza straordinaria, una pizza così buona che non mangiavi da anni, qual è prima cosa che farai il giorno dopo? Ovviamente, dirlo ai tuoi amici.

E se uno dei tuoi amici andrà nel ristorante che gli hai consigliato, ed avrà la stessa esperienza, cosa credi che farà il giorno dopo? Ovviamente, dirlo ai suoi amici. Questo processo di passaparola, oggi, avviene ad una velocità pazzesca grazie ai social media.

Quindi, è praticamente impossibile avere successo nel lungo periodo, creando un prodotto mediocre. Per questo è così importante creare un prodotto di cui valga la pena parlare.

LA COSA VERAMENTE RISCHIOSA È ESSERE PRUDENTI

Il principio della mucca viola è utile in qualsiasi ambito in cui non vogliamo passare inosservati. Per esempio, per trovare lavoro come cocktail bartender a Londra la maggior parte delle persone crea dei post in un gruppo Facebook, che unisce tutte le persone che lavorano nell’industria dei bar di Londra. Gran parte dei post nel gruppo sono ordinari, non sono altro che delle semplici richieste od offerte di lavoro.

Ogni tanto, però, qualcuno applica il principio della mucca viola. Ricordo in particolare, un ragazzo che, invece di scrivere il solito post, ha pubblicato un suo video, mentre lavorava e si esibiva in mosse acrobatiche.

Come potete immaginare, il video ha avuto un grande successo fra i membri del gruppo, e sono sicuro che questo ragazzo non ha avuto problemi a trovare un ottimo lavoro.

Se è così facile farsi notare, perché la maggior parte delle persone preferisce passare inosservata? Beh semplicemente perché è rischioso esporsi, esponendoti corri il rischio di essere criticato. Non uscire fuori dagli schemi sembra sempre più sicuro, ma Seth Godin dice che nel marketing la sicurezza è un rischio.

Creare un curriculum come centinaia di altri curriculum è rischioso, creare un prodotto mediocre come centinaia di altri prodotti mediocri è rischioso, aprire un ristorante come centinaia di altri ristoranti è rischioso, preparare una tesi di laurea come centinaia di altre tesi di laurea è rischioso.

La domanda da porsi, soprattutto in ambito lavorativo, è “cosa puoi fare, cosa puoi offrire di diverso, di eccezionale, che non ti faccia passare inosservato?”

Acquista il libro su Amazon.it 

Iscriviti al canale YouTube.

Seguimi su Facebook.