Come trattare gli altri e farseli amici è stato scritto da Dale Carnegie nel 1936, ciononostante è ancora attuale oggi e sono sicuro che lo sarà anche fra altri 100 anni, perché non credo che il comportamento di base delle persone sia destinato a cambiare. Per questo consiglio di leggerlo a chiunque, soprattutto a chi ha problemi a relazionarsi con gli altri. Personalmente, lo avrò letto almeno 4 volte ed ogni volta ho imparato qualcosa di nuovo.

In questo video condividerò le tre idee che mi hanno colpito di più, ovviamente non c’è niente di meglio che leggere il libro da te.

1. NON CRITICARE, CONDANNARE O RECLAMARE

Sicuramente anche te conosci una persona che ti critica spesso. Come ti senti quando succede? Quale è il risultato delle sue critiche? Le sue parole feriscono solamente il tuo orgoglio e causano il tuo rancore.

Quante volte criticando una persona sei riuscito a fargli cambiare idea o ad influenzarla positivamente? Criticare è inutile. È incredibile come un principio così semplice sia ignorato da tutti. Anzi, quando critichi qualcuno è come se stessi ingerendo del veleno, perché non stai facendo altro che rovinare il tuo stato d’animo.

“Non parlerò male di nessun uomo… e dirò tutto il bene che posso del mio prossimo” questa frase di Benjamin Franklin che viene riportata nel libro mi ha colpito molto. Pensa a come le nostre relazioni potrebbero cambiare se facessimo la stessa cosa.

2. FAI COMPLIMENTI SINCERI ED ONESTI

Sono tre anni che lavoro come Barman, e vi posso assicurare che se volete fare una buona impressione o volete iniziare una conversazione con la persona che vi sta servendo, non c’è modo migliore che farle un complimento.

Provate a mettervi nei miei panni, passo ore a servire persone che spesso non apprezzano il mio lavoro, quindi se un cliente viene al bancone e mi fa un complimento sincero farò tutto il possibile per servirla al meglio, e soddisfare l’aspettativa che ha di me.

La prossima volta che andate a fare la spesa provate a fare un complimento sincero alla cassiera, così scoprirete quanto sia facile rendere la giornata un pochino migliore a qualcuno.

Il più grande bisogno che tutti abbiamo è di essere apprezzati, infatti, prova a pensare a come ti senti quando una persona che rispetti ti fa un complimento. Sei al settimo cielo e farai di tutto per non deluderla.

Leggendo questa parte ho pensato a Steve Jobs che era famoso per essere brusco con i suoi dipendenti. Molti pensano che il suo essere brusco è stato importante per portare al successo la sua azienda, io in realtà credo che sia stato un suo limite. Infatti, se avesse imparato ad ispirare positivamente i suoi dipendenti sarebbe stato capace di influenzare ancora di più la nostra società. Carnegie specifica che non bisogna fare i ruffiani ma fare solamente complimenti sinceri.

3. SUSCITA NELL’ALTRA PERSONA UN DESIDERIO PROFONDO

Prima di tutto voglio dire che il valore di questo principio è inestimabile. Se lo applichi veramente, sarai avvantaggiato rispetto al 99% delle persone in qualsiasi ambito della tua vita.

Per esempio, ricevo spesso su Facebook proposte di collaborazione, e nella maggior parte dei messaggi non c’è la minima traccia di come IO possa beneficiare dal prendere in considerazione l’offerta.

Perché chi scrive non si immedesima nei mie panni, non pensa che anche io possa essere impegnato a raggiungere quello che voglio, non pensa che probabilmente possa essere appena tornato a casa da lavoro, o che possa essere impegnato a scrivere un articolo o a fare un video, o che possa avere mille pensieri per la testa. E che l’ultima cosa a cui sto pensando è di aiutare uno sconosciuto a raggiungere i SUOI obiettivi grazie al mio lavoro.

Bisogna essere onesti e capire che ogni persona a questo mondo crede di essere la star del proprio film. Infatti, la maggior pare dei pensieri di ognuno di noi riguarda noi stessi. Bisogna lasciare l’ipocrisia da parte ed ammetterlo, così da poter comunicare efficacemente con gli altri.

Immagina lo stesso messaggio scritto da una persona che prova a vedere il mondo dalla mia stessa prospettiva, che mi scrive elencando tutti i modi in cui io potrei beneficiare da una eventuale collaborazione. Per esempio come potrei raggiungere più persone con i miei video, o come potrei imparare nuove abilità per offrire un servizio migliore a chi mi segue.

“Se esiste un segreto del successo, risiede nel riuscire a capire il punto di vista dell’altra persona vedendo le cose dal suo angolo di visuale invece che solamente dal tuo.”

Per un messaggio del genere è sin troppo facile risaltare in mezzo a tutti gli altri. Ti assicuro che leggendolo considererò seriamente un eventuale collaborazione.

In altre parole, quando stai cercando di influenzare una persona, dimenticati per un attimo di quello che vuoi tu, e immedesimati nei suoi panni, chiediti cosa vuole raggiungere e dimostragli come lo puoi aiutare a conquistare i suoi obiettivi.

Acquista il libro su Amazon.it 
(Comprando il libro tramite il link mi aiuterai a creare altri articoli come questo, Grazie!)

Iscriviti al canale YouTube.

Seguimi su Facebook