Chiunque tenti di trasformare un sogno in realtà deve affrontare la mancanza di fiducia in sé stesso, la paura di fallire, l’autosabotaggio e la procrastinazione. Steven Pressfield, l’autore della guerra dell’arte, definisce l’insieme di emozioni negative che ci impedisce di raggiungere il nostro massimo potenziale Resistenza.

La Guerra Dell’Arte

Infatti, la maggior parte delle persone ha due vite. La vita che vive, e la vita che potrebbe vivere, ma che sceglie di non vivere. Lo scrittore che non scrive e il musicista che non crea musica sono alle prese con la Resistenza. In poche parole, proviamo Resistenza ogni volta che ci riproponiamo di sacrificare il presente per creare un futuro migliore. La Resistenza è quell’insieme di emozioni negative che provi quando ti riprometti di impersonare i tuoi ideali, di fare ciò che sai è giusto, perciò, imparare come affrontarla è fondamentale per la riuscita dei tuoi progetti futuri.

Procrastinazione e Motivazione

La manifestazione più comune della Resistenza è la procrastinazione perché è anche il modo più facile di mentire a te stesso. Quanto volte abbiamo razionalizzato, dicendoci che inizieremo a lavorare sui nostri obiettivi, ma lo faremo domani, perché oggi abbiamo cose più importanti da fare. 

Ogni Giorno Una Nuova Battaglia

La Resistenza è sempre presente, non importa se tu sia un’artista affermato o alle prime armi. Nessuno è libero dalla forza negativa della Resistenza. Ogni giorno devi affrontare una nuova battaglia con la voce che ti suggerisce di rimandare, che ti dice che non sei pronto, che ti dice che fallirai miseramente.

Usa La Resistenza Per Comprendere Ciò Che Vuoi Fare

L’unico aspetto positivo della Resistenza è che puoi usarla come una bussola per individuare le azioni o la vocazione che devi seguire. Infatti, più provi Resistenza verso un progetto, più quel progetto è importante per la tua crescita personale, perciò, una volta che lo avrai portato a termine proverai un’enorme soddisfazione. Per esempio, se non vuoi iniziare a scrivere il romanzo che hai sempre sognato di scrivere perché credi di non essere pronto, puoi star certo che la scelta giusta per la tua realizzazione è iniziare a farlo.

Motivazione VS Disciplina

L’antidoto alla Resistenza è la disciplina, è metterti seduto a scrivere, anche se non ne hai voglia, è andare in palestra, anche se hai passato una brutta giornata. Molti, nel mondo della crescita personale, credono nel mito della motivazione, credono che la motivazione possa mettere fine alla Resistenza, ma la motivazione è un’emozione e come ogni emozione è mutabile. Perciò, non possiamo basare il nostro successo sulla motivazione. Aspettare che ti senta motivato per agire, è solo un altro modo per procrastinare, è un’altra strategia nell’arsenale della Resistenza.

La disciplina, invece, è un’abitudine che può essere coltivata con il tempo. Per creare questo video non sto facendo ricorso alla motivazione, ma alla disciplina. Questa mattina, quando mi sono svegliato, non avevo nessuna voglia di mettermi a scrivere. Tuttavia, l’ho fatto lo stesso perché ho imparato a convivere e a sconfiggere la Resistenza. So che dopo un’ora, o due, la Resistenza scomparirà e inizierò a provare piacere nello scrivere. Di conseguenza, inizierò anche a sentirmi motivato, entrerò in uno stato di flusso. Non è scrivere che è difficile, è mettersi seduto a scrivere che è difficile. Ciò che ci blocca dal fare il nostro lavoro è la Resistenza.

Per Sentirti Motivato Devi Agire

Il segreto per superare la Resistenza è agire anche se non vuoi farlo, è fare ciò che sai che devi fare, ogni singolo giorno, che tu ne abbia voglia o meno. “L’azione non è solamente l’effetto della motivazione, ma ne è anche la causa.” Quindi, se vuoi sentirti motivato, devi prima agire, non puoi aspettare di sentirti motivato per agire, altrimenti non riuscirai mai a vincere la battaglia con la Resistenza.

Nel libro c’è una frase che esprime benissimo questa idea: “Scrivo solo quando mi sento ispirato. Fortunatamente mi sento ispirato ogni mattina alle nove in punto.” I grandi traguardi non vengono raggiunti grazie alla motivazione, ma grazie alla disciplina.

La Resistenza è Un Fantasma

Le emozioni negative che tentano di impedirci di diventare la migliore versione di noi stessi, che Steven Pressfield chiama Resistenza, saranno sempre presenti nella nostra vita. Devi combattere contro la Resistenza ogni singolo giorno e il modo migliore per farlo è seguire la tua vocazione, è fare il tuo lavoro, è esprimere la tua creatività, oggi, non domani. La Resistenza è un fantasma che inizia a scomparire non appena agiamo e che cresce ogni secondo che rimandiamo.

Acquista il libro su Amazon.it 

Iscriviti al canale YouTube.

Seguimi su Facebook.